Giulietta

 
  • Oh Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo? Rinnega tuo padre, e rifiuta il tuo nome! O, se non lo vuoi, tienilo pure e giura di amarmi, ed io non sarò più una Capuleti... Giulietta, Atto II, Scena II

  • Ma quale luce irrompe da quella finestra lassù? Essa è l'oriente, e Giulietta è il sole. Sorgi, bel sole, e uccidi l'invidiosa luna già malata e livida di rabbia... Romeo, Atto II, Scena II

Entrando nella junior suite si prova un’immediato senso di ariosità: la camera è ampia 28 metri quadrati ed include un bagno privato che permette la scelta tra doccia o vasca.

Il pavimento decorato è un esempio dello stile in uso nel primo ’900, ci sono due grandi finestre ed un importante letto matrimoniale con testata in legno scuro. Il soffitto è valorizzato da una linea ornamentale color amaranto. Il divano rosso può diventare un letto aggiuntivo permettendo maggiore flessibilità.

Chiamandola Giulietta abbiamo voluto dedicare questa stanza, con la sua distinta personalità, alle intense passioni descritte mirabilmente da William Shakespeare nella sua tragedia. Non perdetevi la relativa galleria. (*)

 


 

(*) Facendo click sull’immagine principale in alto si aprirà una sequenza di fotografie. Alcune immagini sono grandi, per una visione ottimale è preferibile tenere larga la finestra del browser.